Città di pianura, di origine antica, la cui variegata economia trova espressione in tutti i settori: primario, secondario e terziario. I cremonesi, che presentano un indice di vecchiaia particolarmente elevato, si distribuiscono fra numerose località, oltre che, ovviamente, nel capoluogo comunale (che raccoglie i nove decimi della popolazione). Attraversato dal fiume Po, il territorio è caratterizzato da un profilo geometrico regolare. L’abitato, conseguentemente, mostra l’andamento plano-altimetrico tipico pianeggiante. Lo stemma comunale, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, è uno scudo “partito”, suddiviso cioè verticalmente in due parti uguali. La prima parte è fasciata di rosso e d’argento; nella seconda, a sfondo azzurro, si raffigura un braccio, vestito degli smalti delle fasce, nell’atto di stringere nella mano una palla d’oro.

Le campane di Colico (LC) – fraz. Colico Piano

Colico (LC) – fraz. Colico Piano, riviera orientale lariana
Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio M.

Concerto di 5 campane in Do⁴
Roberto Mazzola – Valduggia
Fa⁴ e Sol⁴ agg. Allanconi – Bolzone di Ripalta Cremasca

Suonate per la S. Messa Festiva delle ore 10:30 nella Solennità dell’Ottava di Pasqua e nella Festa della Domenica in Albis:
[01:17] Distesa a 5 campane, ore 10:00;
[03:11] Distesa delle 3 campane maggiori, ore 10:15.

a cura di Aleadda

Le campane di Colico (LC) Fraz.Villatico

Villatico, Chiesa Parrocchiale di San Bernardino
Diocesi di Como
Concerto di 3 campane in Re3
+ 1 campana in: ?? (Sonello)
Fuse da:
2^ e 3^: Giorgio Pruneri nel: ??
1^: Carlo Ottolina nel: ??
Sonello: ??
Sistema:
3 maggiori: Ambrosiano
Sonello: Slancio (inutilizzato)
Distesa a 3 campane per la Santa Messa delle ore 11 nella II Domenica di Pasqua, detta della “Divina Miesricordia” o “in Albis” (Ore 10.30 e 10.45)
Ed ecco le campane di un’ altra frazione di Colico, Villatico! Nonostante siano solo 3 campane sono ben in Re3, tonalità insolita per un concerto di tre campane, che lo rende ancora più interessante! Arrivati, ci siamo dislocati per il paese alla ricerca delle posizioni più stravaganti, a volte anche andando “a casa della gente” che comunque si è mostrata molto ospitale verso di noi… Sperode che il vdeo vi piaccia.. a presto!

a cura di campanaro29

Le campane di Colico (LC) Fraz.Laghetto

Laghetto, Chiesa Parrocchiale di San Fedele
Diocesi di Como
Concerto di 5 campane in Sib2
Fuse da Roberto Mazzola nel 1964
Sistema: Ambrosiano
Distesa a 5 campane per la Santa Messa Festiva delle ore 10 nella II Domenica di Pasqua, detta della “Divina Miesricordia” o “in Albis” (Ore 9.30 e 9.45)
Ed ecco i campanoni di Laghetto! E chi l’avrebbe mai immaginato che al di sopra di tutti i campanili colichesi, si trovasse quello con il concerto più grande della zona? Ebbene sì, nella Parrocchia di Laghetto le cmapane sono ben in Sib2 per storie di campanilismo che ahnno portato a rifare il campanile, le cui campane primordiali alloggiavano nel tetto che si trova dove ora vi è la cella (se notate le finestre all’intenro sono triangolari). Una volta piazzati abbiamoi aspettato la suonata per la messa delle 10 e siamo rimasti sorpresi che siano partite tutte e 5, anche se di breve durata perchè vi sono state delle contestazioni dal vicinato! La suonatasi è poi ripetuta alle 9.45 come secondo segno e poi alle 9.55 ha suonato la terza che però non siamo riusciti a riprendere… spero che il video vi piaccia, come le campane e spero di riuscire prima o poi a riprenderle a concerto solenne, anche se già presente su you tube! A presto!!

a cura di campanaro29

Le campane di Colico (LC),fraz Laghetto

Chiesa Prepositurale di San Fedele.Concerto di 5 in sib2 fuse da Roberto Mazzola nel 1964.Distesa a 5 per la messa festiva nella Domenica in Albis.

STORIA:
La chiesa prepositurale è dedicata a San Fedele, martire della leggendaria Legione Tebana, in omaggio alla millenaria tradizione secondo la quale egli sarebbe sbarcato qui nel 303-305 d.C. proseguendo la fuga da Como per sfuggire al martirio, che purtroppo lo attendeva qualche chilometro più in là, a Samòlaco. L’attuale campanile fu costruito nel 1957 a ricordo del Centenario di erezione della parrocchia, e dapprima ospitò le tre vecchie campane in MIb3, fuse da Pruneri nel 1908. Nel 1964, a ricordo del millenario passaggio del martire san Fedele, il Prevosto don Angelo Del Barba promosse l’installazione dell’attuale imponente concerto in SIb2 opera di Roberto Mazzola di Valduggia: insieme a quello della Basilica di Lecco è il più grave di tutto il Lago di Como, superato però nel peso totale dal nuovo concerto di San Giovanni di Bellagio.

Video realizzato in collaborazione con Aleadda e Campanaro29.

A cura di Campane Brianzole

Le campane di Colico (LC) Fraz.Curcio

Curcio, Chiesa Parrocchiale degli Angeli Custodi
Diocesi di Como
Concerto di 3 campane in Si3
Fuse da Achille Mazzola nel 1957
Sistema: Ambrosiano Doppio
Distesa a 3 campane per la Santa Messa Festiva delle ore 9.30 nella II Domenica di Pasqua, detta della “Divina Miesricordia” o “in Albis” (Ore 9.00)
Ed ecco i video domenicali! Domenica di chilometri bne ho fatti parecchi, perchè partito di buon’ora da Vigevano, mi sono recato a Colico, ridente località del Lago di Como dove ero stato da piccolo e avevo ripreso le campane della Parrocchiale di San Giorgio! Il tutto in compagnia di Aleadda e Campane Brianzole per la prima volta in trasferta con noi due.. la prima tappa è stata questa chiesa che ha un concerto di 3 campane issate in un comignolo, struttura molto particolare e a suo modo interessante! Per la messa sono stati fatti almeno 3 segni, due distese complete e un richiamo, ma noi abbiamo ripreso solo la prima in quanto le campane non erano un granchè e soprattutto rischiavamo di perdere la prima suonata del prossimo video.. a presto!

a cura di campanaro29

Le campane di Calolziocorte (LC) – Fraz. Sopracornola

Concerto di 5 campane in Fa3
A. Ottolina 1950
—–
Allegrezze e concerto solenne a 5 campane elettrico-manuali per la processione in occasione della festa di S. Rocco. Suonano Simone e io. Il concerto inizia al minuto 11:48 ed è un mix dei due segni suonati alle 16 e alle 16.15.

Prima della guerra il campanile ospitava un concerto di 5 campane fuse dai Pruneri nel 1846

a cura di Alessandro Ravasio