La costruzione della chiesa attuale iniziò attorno agli anni 50 del secolo scorso e venne consacrata nel 1954.
Il campanile della chiesa, semplice nei materiali ma solenne nella sua mole, è il più alto della città di Trieste.
Il progetto originale voleva un campanile alto, complessivamente, 67 metri (60 metri di campanile e 7 di statua della Vergine, posta sulla sommità) ed un concerto di 5 campane in Do3 (non ci è dato sapere se già in principio si volesse un sistema di suono a battaglio cadente oppure se originariamente le campane avrebbero dovuto essere a slancio ed il sistema venne poi convertito al momento del collaudo, forse a causa delle elevate oscillazioni della torre).
I progetti, nella realtà, vennero parzialmente cambiati: la torre rimase tale nell’altezza ma sulla sommità venne installata una croce (anni 80 del Novecento) di m. 2,80 che portò il campanile ad un’altezza complessiva di ca. 63 metri. Nella cella campanaria dovevano essere installate 5 campane, intonate sul primo pentacordo di Do Maggiore. Anche i progetti sulle campane subirono modifiche, a causa degli elevatissimi preventivi di spesa: in un primo momento si pensò all’ordinazione delle 3 maggiori, poi al concerto completo ed infine al quarto bolognese, escludendo il Fa3.
Il concerto venne fuso a Vittorio Veneto il 27 Novembre 1958, consacrato il 14 Dicembre, elevato ed installato sulla torre a partire dal 23 Dicembre. Il concerto inaugurale avvenne la notte di passaggio tra il 1958 ed il 1959, con le campane suonate a corda dai campanari veronesi. Presentazione esterna ed interna della chiesa, distesa delle 3 maggiori, della 4 campana e plenum simulato. Quest’ultimo non viene mai eseguito (nonostante sia possibile farlo) ma ho voluto ugualmente proporvelo.

Trieste, Chiesa Parrocchiale di Maria Stella del Mare (Piazzale Antonio Rosmini) Decanato di San Giusto Martire (Cattedrale) Concerto di 4 campane in accordo di quarta maggiore di Do3 crescente, a battaglio cadente, fuse dalla De Poli (Vittorio Veneto) nel 1958

 

Mi scuso sin d’ora per l’audio imperfetto ma quello del microfono era compromesso sia dalla gente di passaggio che dall’immancabile bora triestina. Ho voluto, pertanto, lasciare l’audio della video camera nonostante fosse sporco. =Fonte info: “Chiesa Madonna del Mare in Trieste – 50 anni di storia: 1954-20 004” Ed. Grafiche Venete=

Video a Cura BellRinger Deveà
ringrazio il gruppo Facebook CAMPANE, UNA PASSIONE FRIULANA!!!